Riguardo noi e la città

Nel labirinto magico di Palermo.

 

Palermo è una città di Palazzi e chiese. Sono ovunque e ti avvolgono con un’architettura imponente e una bellezza profonda mentre cammini per le strade. Quando ci si avventura in una di queste strutture, si apre un luogo fantastico…sei trasportato in un mondo che non esiste più, un mondo pieno di mosaici brillanti, sentori di presenza araba, alti soffitti con vista sull’oceano, cortili con giardini fioriti, bellissime pietre in vari gradi di degrado, logge del chiostro, simbolismo cristiano giustapposto con il potere normanno.

Com’è nata tutta questa ricchezza? Quali sono state le diverse influenze culturali riflesse nella creazione di arte e architettura spettacolari?

Palermo, fu il crocevia più importante nel Mediterraneo per molti secoli. I Fenici la fondarono nel 700 a.c. perché ne riconobbero l’importanza della posizione di quest’isola e il ruolo che una città avrebbe potuto svolgere nel dominare il Mediterraneo. E questo è esattamente quello che è successo. Divenne un punto focale di scambio: merci, informazioni e idee fluirono attraverso la città portuale e questa speciale alchimia lasciò la sua impronta. I governanti di Palermo erano anche parte di questo scambio, e aggiunsero la loro particolare cultura e influenza all’ambiente circostante. La lista è lunga: Fenici, Greci, Romani, Vandali e Goti, Bizantini, Arabi, Normanni, Hohenstaufens tedeschi, Angioini, Aragonesi, Borboni. Il mescolarsi di tutte queste influenze creò il tipo unico di fantasmagorica, qualità da sogno che si irradia dalla città e si esprime nei suoi edifici e nell’architettura.

Manifesta 12 è una biennale d’arte nomade europea che si è svolta quando ho visitato Palermo. Un certo numero di vecchi palazzi che erano stati chiusi al pubblico per anni, sono stati aperti e in essi molti artisti hanno creato installazioni e mostre. Un biglietto unico dava accesso a tutti questi palazzi sparsi per le sezioni storiche della città, fornendo la possibilità di sperimentare e comprendere la storia e la cultura di Palermo. Un esempio particolarmente notevole è stato Palazzo Forcella de Seta, un palazzo sul mare del XVI secolo ristrutturato nel XIX secolo in stile moresco.  ( https://manifesta.org/)

Camminando attraverso di essa, si poteva percepire il tempo in cui gli arabi detenevano il potere sulla città con tutta la loro bellezza stilistica e geometrica. Una delle principali installazioni artistiche è stata Soul of Salt, una montagna di sale di 7.500 chilogrammi che rimanda alla leggenda caraibica del “volo africano”. Gli schiavi evitavano di mangiare sale, quindi sarebbero stati abbastanza leggeri da tornare in Africa. Ha anche fatto riferimento all’attuale crisi dei rifugiati e alla migrazione umana di massa che sta avvenendo.

La fusione tra arte e storia è stata uno degli aspetti più stimolanti di Palermo. I mosaici nella Cappella Palatina e la chiesa nota come La Martorana sono luminosi, soffitti e pareti ricoperti di blu e oro brillante, con angeli incastonati tra stelle e santi. I Normanni costruirono queste strutture nel 12 ° secolo ed è probabile che gli stessi artisti bizantini lavorassero sui mosaici in entrambe. Ci sono iscrizioni in arabo. Ecco un esempio dell’unicità di Palermo, tre tradizioni religiose che lavorano insieme per creare arte.

Questa è una città che richiede tempo per essere esplorata correttamente. Ci sono troppi secoli dietro, troppi strati e troppi aspetti. Troppe cose rimangono ancora da vedere, ma sono certa che tornerò perché una settimana non basta…I Balconi su Ballarò rimarranno il mio fondamentale punto di riferimento qui, in questa città mistica e visionaria, che terrò a mente per molto tempo ancora!

Grazie Viviana, per l’accoglienza, per la giornata passata insieme al mare di Scopello con te e la tua famiglia. Il cibo meraviglioso e la vostra ospitalità rimarranno ricordi preziosi per me.
Con immensa gratitudine, Chyrell Botts dal Texas!

 

Chyrell ha dormito all’interno della stanza Stanza Rosalia. Vedi se è disponibile per il tuo soggiorno.

Stanza Rosalia - Room Rosalia - I balconi su Ballarò Bed and Breakfast - Palermo